Immagine non disponibile
Immagine non disponibile
Immagine non disponibile
Immagine non disponibile
Immagine non disponibile
Slider

Parchi a Milano: abbiamo il nuovo regolamento del verde

Nel mese di dicembre abbiamo finalmente approvato il Regolamento del verde, regolamento che abbiamo ereditato dal mandato precedente da approvare, ma che abbiamo migliorato con alcune modifiche .

A Milano le aree verdi e i parchi sono beni preziosi. Giocare, praticare sport all’aria aperta,o semplicemente passeggiare sono attività che i milanesi amano e non ci facciamo scoraggiare  dalle  condizioni meteo a volte sfavorevoli. In questi anni e il bisogno e la richiesta di luoghi verdi sono aumentati, per questo era importante dare una regolamentazione anche al verde privato perché considerato bene comune.

Durante il dibattito in aula consiliare ho proposto degli emendamenti riguardano il tema dell‘accessibilità universale , ovvero come rendere accessibili a tutte le aree verdi della nostra città. qui potete rivedere il mio intervento sugli emendamenti e il testo modificato.

Il tema dell’accessibilità uno degli obiettivi primari di questa amministrazione, una città più accessibile è una città più felice e più coesa dove tutti possono accedere agli stessi luoghi e spazi collettivi.

Art 3 Funzioni del verde “II presente regolamento ha l’obiettivo di promuovere la funzione ecologica, ambientale, paesaggistica, educativa, sociale, ricreativa, didattica, e di servizio che il verde assolve nell’ambito urbano e periurbano, garantendo a tutti gli utenti di ogni abilità (motoria, sensoriale) l’accessibilità e la fruibilità, la contemplazione e il godimento senza turbative delle aree verdi pubbliche, salvaguardando nel contempo l’ambiente dai danni che potrebbero derivare da uno scorretto e irresponsabile uso delle stesse e formando la base per una città sostenibile e resiliente.

Ecco alcune modifiche apportate dal Consiglio Comunale rispetto al testo varato dalla Giunta:

– è stato sottolineato l’impegno a garantire la fruibilità delle aree verdi pubbliche agli utenti di ogni abilità motoria e sensoriale

– è stata evidenziata la necessità di segnalare con appositi cartelli le aree verdi in cui è vietato l’ingresso

– è stato sottolineato l’impegno a realizzare aree gioco fruibili anche ai bambini con disabilità o ridotta mobilità;

– è stato eliminato il divieto all’esercizio del modellismo aereo a motore nelle aree verdi;

– si è specificato che in caso di abbattimenti, la compensazione dovrà tenere conto sia del numero di alberi abbattuti sia della circonferenza degli stessi;

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *